Bandiere arancioni: premiati 5 borghi italiani dal Touring Club

Bandiere arancioni: premiati 5 borghi italiani dal Touring Club
28-08-2023

Bandiere arancioni: premiati 5 borghi italiani dal Touring Club

  • Hotelier Vip

L'Italia è una terra ricca di tesori nascosti e luoghi incantevoli che conservano tradizioni millenarie e un'atmosfera autentica. Ogni anno, il Touring Club Italiano conferisce le "Bandiere Arancioni" ai borghi che si distinguono per la loro bellezza, la cultura, e la capacità di offrire esperienze autentiche ai visitatori. Questo prestigioso riconoscimento è un segno di qualità e un invito a scoprire il fascino di questi luoghi unici. Nel 2023, cinque borghi italiani hanno ricevuto questo ambito premio, aggiungendo valore e prestigio alle loro comunità locali. In questo articolo, esploreremo i borghi premiati e le ragioni per cui sono stati selezionati dal Touring Club Italiano.

Il prestigio delle Bandiere Arancioni

Le Bandiere Arancioni rappresentano un riconoscimento importante per i borghi italiani. Questo premio, istituito dal Touring Club nel 1998, mira a valorizzare i piccoli centri che si distinguono per la loro autenticità, la cura del patrimonio culturale e paesaggistico, e la capacità di offrire un'accoglienza genuina ai visitatori. Il simbolo delle Bandiere Arancioni è diventato sinonimo di qualità turistica e di esperienze autentiche, attirando viaggiatori attenti alla bellezza del territorio e alla scoperta delle tradizioni locali.

1° Classificato Bandiere Arancioni 2023: Civita di Bagnoregio

Uno dei borghi premiati nel 2023 è Civita di Bagnoregio, un gioiello incastonato tra le colline dell'Alto Lazio. Questo borgo è famoso per la sua suggestiva posizione, in cima a una collina di tufo, collegata alla terraferma da un lungo e stretto ponte pedonale. La sua collocazione isolata ha valso a Civita il soprannome di "Città che muore", poiché nel corso degli anni il tufo su cui poggia il borgo si è eroso, rendendolo vulnerabile. Nonostante ciò, Civita di Bagnoregio è un luogo intriso di storia e fascino, con stradine acciottolate, antichi palazzi e una vista mozzafiato sulla valle

2° Classificato Bandiere Arancioni 2023: Montemerano

Un altro borgo insignito della Bandiera Arancione è Montemerano, situato in Toscana, nella Maremma. Montemerano è un concentrato di bellezza e tranquillità, caratterizzato da strette strade lastricate, edifici in pietra e una piazza centrale affascinante. La sua particolare architettura medievale ben conservata e l'atmosfera intima lo rendono il luogo ideale per una fuga rilassante immersa nella natura e nel patrimonio culturale di questa affascinante regione italiana.

3° Classificato Bandiere Arancioni 2023: San Leo

Spostandoci verso l'Emilia-Romagna, troviamo San Leo, un borgo arroccato su uno sperone roccioso che domina la Valmarecchia. San Leo è una vera e propria gemma storica, con il suo antico borgo fortificato e una delle fortezze meglio conservate d'Italia. Questo borgo emana un'atmosfera medievale unica, con le sue mura, le stradine acciottolate e il maestoso Palazzo Mediceo. La vista panoramica che si gode dall'alto della fortezza è indimenticabile e aggiunge valore alla visita di questo incantevole borgo.

4° Classificato Bandiere Arancioni 2023: Gradara

Gradara, nelle Marche, è un borgo ricco di storia e romantico fascino. La sua imponente Rocca, un castello ben conservato, è il simbolo di questa località, ma il borgo stesso è caratterizzato da un'atmosfera romantica e suggestiva. Le strette stradine acciottolate, le case in pietra e le piccole piazze sono l'ideale per una passeggiata romantica tra storia e leggenda. Gradara è anche famosa per la leggenda di Paolo e Francesca, raccontata da Dante nella "Divina Commedia", che aggiunge un tocco di mistero e romanticismo al borgo.

5° Classificato Bandiere Arancioni 2023: Spello

L'Umbria è una regione con molti borghi affascinanti, e uno dei premiati con la Bandiera Arancione è Spello. Questo borgo medievale è rinomato per la sua bellezza e il fascino delle sue strade e piazze. Caratterizzato da un'elegante architettura in pietra rosa, Spello regala scorci suggestivi e panorami mozzafiato sulle verdi colline circostanti. La città è famosa anche per la sua tradizione di infiorate, una festa che si tiene a giugno e durante la quale le strade sono ornate con tappeti di fiori colorati, creando un'atmosfera magica e unica.

Conclusione

Le Bandiere Arancioni conferite dal Touring Club Italiano rappresentano un importante riconoscimento per i borghi italiani che si distinguono per la loro autenticità e il loro fascino. Civita di Bagnoregio, Montemerano, San Leo, Gradara e Spello sono cinque borghi che offrono un'esperienza autentica e indimenticabile ai visitatori, valorizzando il patrimonio culturale e paesaggistico del nostro Paese. Questi borghi premiati sono un invito a scoprire il meglio dell'Italia, dai suoi paesaggi mozzafiato alle tradizioni secolari, e rappresentano un'opportunità unica per immergersi in un viaggio nel tempo e nella bellezza. Se siete alla ricerca di luoghi speciali e autentici, non dovete cercare oltre: questi cinque borghi premiati vi aspettano per regalarvi un'esperienza indimenticabile.

Torna al blog di HotelierVip

Potrebbero interessarti

Le notizie e le novità dal mondo dei viaggi
Destination Italia: aumento dei ricavi nel 2022
07-06-2023
DESTINATION ITALIA: AUMENTO DEI RICAVI NEL 2022

Giulio Valiante, presidente di Destination Italia ha esord ...

LEGGI TUTTO
Ricerca di mercato: 7 italiani su 10 preferiscono mete meno note pur di risparmiare
29-09-2023
RICERCA DI MERCATO: 7 ITALIANI SU 10 PREFERISCONO METE MENO NOTE PUR DI RISPARMIARE

La scelta della destinazione per una vacanza è una decisione cruciale per molti italiani. ...

LEGGI TUTTO
Il Programma di Scambio di Hotelier Vip
03-04-2024
IL PROGRAMMA DI SCAMBIO DI HOTELIER VIP

Una Rivoluzione nell'Ospitalità

LEGGI TUTTO